PROGETTO ALIMENTIS CARITAS

Il progetto Alimentis, promosso dall’Agenzia Regionale del Lavoro, vede coinvolti un piccolo nucleo di attività commerciali (donatori) ed associazioni caritative (beneficiari).

L’obiettivo è trasformare lo spreco in risorsa, secondo il modello del Last Minute Market. Il metodo consiste nella possibilità di recuperare e ridistribuire in loco i beni alimentari rimasti invenduti per le ragioni più varie, ma ancora perfettamente salubri, alle associazioni di assistenza che si occupano di distribuzione di beni di prima necessità o gestiscono mense per indigenti.

“(…) i surplus, che hanno perso il loro valore commerciale, vengono donati a chi è in deficit. Questi beni, pur avendo perso il valore di scambio, mantengono il valore d’uso, ma non solo. Grazie al dono ed alla solidarietà, questo scambio amplia le relazioni sociali ed estende la nozione di valorizzazione perché deve avvenire in un luogo, un non mercato appunto, dove possono entrare a pieno titolo anche attori diversi dalle imprese commerciali (for profit) e dai consumatori con potere d’acquisto. Qui entrano in scena le organizzazioni no profit e le persone bisognose da queste assistite.” (da Andrea Segrè, Lo spreco utile. Il libro del cibo solidale. Trasformare lo spreco in risorsa con i Last Minute Market: Food & Book, Edizioni Pendragon, Bologna, 2004, pp.19-20).

Attualmente sono in rete con la Caritas Diocesana attraverso il progetto Alimentis:

PARTNER CONVENZIONATI

Conad Superstore Oristano

DONATORI ABITUALI NON CONVENZIONATI

Sa Marigosa
ac distribuzioni